News

ARRIVA IL “PREDICOZZO” DELL’UNIONE EUROPEA SU FATTI DI MACERATA

di Luciano Lago

Non poteva mancare e puntualmente è arrivato il richiamo (predicozzo) dei nostri tutori dell’oligarchia europea:  ” quello di Macerata è un attacco ai nostri valori fondamentali”, ha dichiarato il vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermans su Twitter, commentando il raid xenofobo di Macerata commesso da ventottenne Luca Traini. Proseguendo poi…””È nostro dovere condannare questa violenza e la spregevole ideologia alla base”.

Naturalmente i “valori fondamentali” che ci ricorda l’oligarca della UE sono quelli che continuamente ci indicano gli ideologi della sinistra mondialista e, conoscendo la base della loro ideologia, sappiamo ormai bene quali siano questi “valori”.

L’oligarchia di Bruxelles ed i governi, come  le entità sovranazionali globalizzatrici, da cui i governi dipendono, ed adesso persino ” El Papa argentino”, ci stanno imponendo la società multiculturale e una “diversità” di “accoglienza” e “riduzione delle omogeneità”, un modello che si impone agli altri con la superiorità moralistica degli apologeti del “Pensiero Unico” che lo rende inflessibile: la sinistra una volta marxista l’aveva fatto col marx-leninismo, ora, divenuta mondialista , lo fa col gender, coi “diritti gay”, con l’accoglienza degli immigrati, con “abbattiamo ogni confine”, con l’adesione al globalismo voluto dal grande capitale finanziario. Quelli sono i “valori” che anche questa volta Timmermans ci ricorda che devono essere rispettati.

Di conseguenza non si può non accettare la societàmultiuculturale che Bruxelles ci ricorda di continuo come soluzione ai nostri problemi demografici ed esistenziali, è un modello a cui tutti dobbiamo adeguarci e quindi accettare la presenza delle etnie di diversa cultura che arrivano sul nostro territorio con la volontà di imporre i propri modelli culturali che non intendono abbandonare o, alle volte, per delinquere e approfittare della accoglienza e degli inesistenti controlli che, quando ci sono, vengono resi inutili dal lassismo delle leggi di questo paese.

Il paradosso è che sono proprio loro, gli oligarchi di Bruxelles , quelli che hanno imposto l’apertura delle frontiere e l’accoglienza dell’immigrazione dall’Africa e dall’Asia, emanando direttive subito raccolte da un governo succube come quello italiano.  Sono loro quindi chehanno contribuito a creare il problema ed adesso ci dettano la soluzione e ci fanno anche le prediche.

Episodi di intolleranza o di razzismo come quello accaduto a Macerata disturbano la marcia verso la società del meticciato e possono turbare l’ordine imposto a tutela del Mercato Mondialedei “valori” come il “Mammona” che l’Occidente adora come proprio “dio”. Ne tengano conto gli italiani quando andranno a votare: l’Europa ti sorveglia nel segreto dell’urna.

via Controinformazione