AUMENTANO SOLO GLI OCCUPATI A TEMPO DETERMINATO, CIOE’ I PRECARI SENZA FUTURO

Commento

Nel terzo trimestre del 2017 l’occupazione presenta una nuova crescita congiunturale (+79.000, 0,3%) dovuta all’ulteriore aumento dei dipendenti (+101 mila, +0,6%), soltanto nella componente a tempo determinato a fronte della stagnazione del tempo indeterminato. Continuano invece a calare gli indipendenti (-22 mila, -0,4%).

Lo rileva l’Istat aggiungendo che su base tendenziale gli occupati di questo genere precario crescono di 303.000 unita’. Il tasso di occupazione cresce di 0,2 punti rispetto al trimestre precedente arrivando al 58,1%, al top dal primo trimestre del 2009. I dati mensili piu’ recenti (ottobre 2017) mostrano, al netto della stagionalita’, una sostanziale stabilita’ del numero di occupati rispetto a settembre. La dinamica tra il terzo trimestre del 2017 e lo stesso periodo dell’anno precedente porta a una crescita di 303 mila occupati (+1,3%) circoscritta ai dipendenti (+2,3%), soprattutto a termine, a fronte di una nuova diminuzione degli indipendenti (-1,8%).

via Il Nord

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post