BOERI, L’UOMO DOUBLE FACE: PRESIDENTE DELL’INPS E PRO IMMIGRATI DELLA FONDAZIONE DE BENEDETTI.

Commento

Le uscite del presidente INPS Tito Boeri hanno causato costernazione nel mondo politico, perchè sono apparse un  appoggio, molto politico e ben poco tecnico, all’opera di immigrazione incontrollata svolta dal governo Renzi-Gentiloni – Alfano . Un’opera non supportata nè dai numeri nè dalla logica, perchè , ammesso e non concesso che gli immigrati regolarizzati paghino i contributi, nello stesso tempo questi percepiranno le pensioni, tranne che, con pura ottica piddina, non li si consideri oggetti. Senza contare che i contributi li pagherebbero anche l’11% di italiani disoccupati, se potessero avere un lavoro, e magari, con un lavoro ben remunerato, pagherebbero anche più contributi di un extracomunitario ridotto al sottolavoro.

Però le uscite di Tito Boeri non devono stupire, anzi erano scritte nel suo curriculum: infatti il nostro è l’ex direttore scientifico della fondazione Rodolfo De Benedetti. Questo ente, presieduto  dall’Ing Carlo De Benedetti è l’organo di propaganda dell’ingegnere sulle politiche del lavoro e dell’immigrazione, come si può chiaramente vedere dalla  sua mission

Il nostro cari presidente INPS ne era il direttore scientifico, carica da cui ha dato le dimissioni solo quando ha assunto la presidente dell’ente previdenziale. Nonostante le dimissioni appare nell’organigramma della Fondazione, appena dopo il nome del presidente , Carlo De Benedetti….

Una delle funzioni della Fondazione è quello di diffondere il verbo pro immigrazione, come chiaramente si può evincere dalle attività “Di ricerca”, che sarebbe mglio definire “Di propaganda”

Ho voluto presentarvi questa bella lista di comunicazioni pro immigrazione per farvi capire come lavorano: si crea una notizia e poi, carichi di fondi, si cercano i media per diffonderle in modo profondo, così che vi entrino nella pelle senza che neppure ve ne accorgiate. Espresso e Business Insider sono del gruppo Repubblica di CdB. Il Sole  e Radio Monte Carlo sono molto vicini alle loro posizioni, per cui sapete benissimo quali media fanno da grancassa a Boeri. .Potete scorrere la lista competa di questa azione propagandistica QUI . Scenarieconomici non fa parte di nessun gruppo, quindi possiamo rompere le scatole a tutti.

Tito Boeri non è che un ingranaggio di una grande macchina globalista e mondialista, che macina notizie pro domo propria. Il nostro grane dispiacere è che una persona simile sia stata messa alla guida del futuro, previdenziale , degli italiani .

via Scenarieconomici

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post