BOOM ECONOMICO DEL PORTOGALLO: ZERO TASSE PER I PENSIONATI ITALIANI

Commento

Il #Portogallo si trova all’estremo ovest del continente europeo, si affaccia sull’Oceano, ha un clima fantastico e stando alle ultime notizie anche di una fiscalità decisamente vantaggiosa per chi vuole godersi la pensione. Questo Paese è al secondo posto, dopo le Canarie, come meta preferita dai #pensionati italiani.

Il boom economico

Negli ultimi due anni questo Paese è tornato a risorgere. La disoccupazione nel Paese è passata dal 18% del 2013 ad addirittura l’8,3% di Novembre dell’anno scorso. I fattori positivi sono tanti [VIDEO], come quelli relativi all’aumento dell’export, la diminuzione del debito pubblico e, a sorpresa, la solidità dei titoli di Stato.

Oggi i loro BTP sono considerati più sicuri dei nostri, un miracolo economico firmato Antonio Costa (primo ministro portoghese). La grande popolarità di questo Paese, in particolare per chi ha più di 65 anni, è dovuta alla defiscalizzazione che consente ai pensionati europei di ricevere la pensione per intero per dieci anni. Questo è realizzabile grazie all’accordo siglato dal Portogallo con gli altri Paesi europei. Per questo motivo l’italiano che deciderà di trasferirsi in Portogallo otterrà il versamento pensionistico INPS al lordo delle tasse, senza nessun’altra trattenuta. Questo però non è il solo lato positivo, ad attirare così tanto i nostri pensionati è anche il costo della vita particolarmente basso: immobili economici, basso costo del cibo, dello svago e delle utenze. Fa da contorno al tutto un clima che, specialmente nel Portogallo meridionale è meraviglioso, mite durante l’anno e mai troppo umido.

Generalmente quando si parla di nazioni europee del sud Europa il rispetto e l’ordine non sono le prime qualità che risaltano: sicuramente non stiamo parlando della Norvegia o della Danimarca ma, in questo Paese europeo, c’è molto rispetto tra le persone e molta osservanza delle leggi. Il Portogallo, comunque, non ha una fiscalità vantaggiosa di per sè, non è un paradiso fiscale. L’Iva è addirittura superiore rispetto all’Italia, con un discreto 23%, ma esiste molta attenzione dello Stato sulle riforme fiscali.

I residenti infuriati

Tutte queste agevolazioni messe in atto dal governo per i pensionati stranieri, però, hanno fatto arrabbiare i portoghesi. Questo perché la detassazione vale solo per gli stranieri e non per i portoghesi [VIDEO] che, contrariamente, sono obbligati a pagarle. A vedere di cattivo occhio questa agevolazione non sono soltanto i locali ma anche i governi delle altre nazioni europee che vedono il Portogallo come un competitor#residenti

via BlastingNews

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post