BOSCHI: “NON MI DIMETTO, NON HO FATTO PRESSIONI PER FAVORIRE MIO PADRE”

Non mi dimetto. Le opposizioni sono due anni che ripetono la stessa cosa, ribadisco quanto detto in Parlamento due anni fa, non ho mentito. Non c’è stato nessun favoritismo nei confronti di mio padre o della mia famiglia”. Lo afferma la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi dopo le richieste di dimissioni in seguito all’audizione in Commissione banche del presidente Consob Giuseppe Vegas.

Sempre più sulla graticola, la Boschi ha chiesto a Lilli Gruber di essere ospitata a “Otto e mezzo” per meglio chiarire la sua posizione. La sottosegretaria alla presidenza del Consiglio non nega incontri e colloqui con l’ex ad di Unicredit Ghizzoni, ma senza che questi avessero intenzioni deprecabili. “E’ capitato, nei vari incontri avuti, ci siamo visti più volte anche in occasioni pubbliche, al ministero – dice -. Come lui ho incontrato anche i suoi successori in Unicredit, quelli di altre banche ma non è stato mai chiesto nulla che potesse favorire” la banca, “non c’è stata pressione”.

A chi la accusa di non voler dare le dimissioni perché “attaccata alla poltrona” risponde così: “Io non sono attaccata alla poltrona, ma alla verità, non è giusto lasciare solo perché ci sono persone che dicono bugie”. Nel corso della trasmissione ha annunciato di voler querelare Marco Travaglio per averla accusata di aver fatto pressioni sulla Consob. “Ci sono stati più incontri con il presidente Vegas. Abbiamo parlato del sistema bancario, non di banca Etruria nello specifico. Ma non ho fatto pressioni, né chiesto di intervenire”.

Gentiloni: “Maria Elena ha chiarito”

Dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, impegnato a Bruxelles nei lavori del Consiglio Europeo, nessuna dichiarazione sulle polemiche seguite alla audizione di Giuseppe Vegas in Commissione parlamentare di inchiesta sulle banche. “Maria Elena ha chiarito”. Così il premier si è espresso sulla vicenda , parlando ai suoi collaboratori in una pausa dei lavori del Consiglio Europeo, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi.

Fonte: qui

POTREBBERO INTERESSARTI: