FORTE FRENATA DELL’ECONOMIA TEDESCA: IL PIL 2018 PASSA DA +2,2% A +1,6%

BERLINO – Rallenta la crescita della locomotiva tedesca. L’ultimo rapporto annuale presentato del gruppo dei Saggi, il consiglio dei cinque esperti economici indipendenti consultati dal governo, taglia la stima sul pil 2018 della Germania a +1,6%, contro il +2,2% indicato lo scorso anno. La crescita rallenterà ulteriormente a +1,5% nel 2019.

A pesare la sfavorevole congiuntura economica internazionale e i colli di bottiglia che zavorrano le performance economiche come la carenza di lavoratori qualificati. I saggi ritengono inoltre che la Bce debba normalizzare al più presto la politica monetaria per stabilizzare l’economia della zona euro. ”C’è il pericolo che questo passaggio arrivi troppo tardi”, affermano.

via Il Nord

POTREBBERO INTERESSARTI: