GENTILONI “AVVISA” SALVINI E DI MAIO: “SU EUROPA E MIGRANTI NON SI CAMBIA”

Il messaggio è a Di Maio e Salvini, che su Europa e migranti non hanno proprio le stesse posizioni del Pd, anzi. Annunciano di voler cambiare tutto, a dispetto di quello che pensa e fa sapere ai diretti interessati il premier uscente Paolo Gentiloni, secondo cui “la stragrande maggioranza degli italiani non vuole deragliare dall’impegno europeo che ci ha garantito 60 anni di pace e di prosperità”, come ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, concludendo la conferenza europea “The State of the Union”, in Palazzo Vecchio a Firenze.

“Sono convinto che l’Italia continuerà la navigazione sulla rotta europea; spero che il prossimo governo continui questa navigazione. Chi volesse portarla altrove, non farà i conti con la bagarre politica ma dovrà fare i conti con la nostra storia e la nostra identità. E’ una rotta obbligata. Per fortuna dell’Italia siamo in Europa e per fortuna dell’Europa l’Italia c’è. Siamo orgogliosamente italiani ed europei”, ribadisce il presidente ai suoi ultimi passi come capo del governo. Anche sui migranti, Gentiloni rivendica i suoi presunti successi: “Sull’immigrazione l’Italia ha salvato l’onore dell’Europa, come ha ripetuto spesso il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, e per questo lo ringrazio. E l’Italia lo ha fatto dimostrando che si può ridurre l’entità destabilizzante dei flussi migratori e noi li abbiamo ridotti dell’83% in un anno. E allo stesso tempo abbiamo dischiuso una porta a flussi sicuri e legali che cambiano completamente la prospettiva”, dice, per poi aggiungere: “L’operazione è stata fatta dall’Italia e deve proseguire. Questo è un messaggio in bottiglia, ma finiamola qui”.

via Secolo d’Italia

POTREBBERO INTERESSARTI: