GOVERNO, FUSARO: «TEMO CHE CI SARÀ UNA ‘RIVOLUZIONE COLORATA’ O UN COLPO DI STATO DELL’ÉLITE FINANZIARIA»

“Temo ci sarà una ‘rivoluzione colorata’ se così vogliamo definirla da parte dell’élite finanziaria dominante che o userà un colpo di Stato giudiziario modalità ‘Mani pulite’”.

Così Diego Fusaro rispondendo ad una domanda sul futuro del governo Conte in un’intervista rilasciata a Carmine Gazzanni per “La Notizia Giornale”.

“E lo dico – ha aggiunto – mentre Salvini è già indagato; o ci sarà un colpo di Stato finanziario usando la tirannia dello spread e dei mercati”.

“Da qui la rivoluzione colorata delle masse lobotomizzate e manipolate che scenderanno in piazza con manifestazioni antifasciste. Fa ridere già nel nome: antifascismo nel 2018, in assenza totale di fascismo,” ha spiegato il filosofo, il quale crede che “Giovanni Tria insieme a Giancarlo Giorgetti è il vero Cavallo di Troia liberista all’interno del Governo” e si debba pertanto dimettere.

Quanto ai dissidi tra 5Stelle e Lega si cui parlano i media, Fusaro ha detto:

“Secondo me c’è una evidente montatura, nel senso che si sta operando per dividere questo Governo così eterogeneo, che però è unitario nell’intento populista contro gli interessi dell’élite capitalista. Quindi è chiaro che fanno di tutto per creare un dissidio anche dove non vi è”.

Leggi l’intervista integrale a Diego Fusaro su La Notizia Giornale

POTREBBERO INTERESSARTI: