IL DALAI LAMA: “EUROPA AGLI EUROPEI, GLI IMMIGRATI TORNINO NEI LORO PAESI D’ORIGINE PER RICOSTRUIRE”

L’Europa appartiene agli europei“. Così esordisce, nel suo intervento a Malmö (Svezia), il Dalai Lama. Ospite del pubblico convegno, tenutosi ieri presso l’Università svedese, il leader spirituale tibetano (già Premio Nobel per la Pace nel 1989) ha offerto una lettura chiara e totalmente condivisibile, circa il tema dell’immigrazione.

Solo chi (realmente) rischia di morire, necessita soccorso: “È responsabilità morale aiutare i rifugiati che sono davvero in pericolo di vita. E’ giusto accogliergli, aiutarli, contribuire alla loro educazione. Ma i migranti, dovrebbero contribuire a sviluppare i loro Paesi d’origine e tornarvi per ricostruirli”, ha poi aggiunto. A pochi giorni dalle elezioni che, in una Svezia martoriata da violenza e collasso del tanto decantato “multiculturalismo”, hanno visto una decisa affermazione della destra più pura, le parole del XIV Dalai Lama colpiscono con chirurgica precisione.

L’immigrazione incontrollata sta quotidianamente minando l’ordine pubblico svedese. La cronaca, restituisce un quadro da guerra civile. Ben vengano obiettività acuta e disarmante buonsenso: Bergoglio dovrebbe prendere lezioni da Tenzin Gyatso quindi. Distribuzione di gelati e comizi politici permettendo, ovviamente. Perché, il programma buonista di Francesco, è sempre molto fitto.

Chiara Soldani

L’articolo Il Dalai Lama: “Europa agli europei, gli immigrati tornino nei loro Paesi d’origine”proviene da Il Primato Nazionale.

POTREBBERO INTERESSARTI: