Il Paese “pacifista” spende 8 miliardi per la guerra. Dove? Nel cuore d’Europa: verso il conflitto con la Russia

Commento

Sarà anche tra i 20 Paesi al mondo più pacifici, secondo il Global peace index, ma la Svezia tiene alla propria pelle e non bada a spese per difendersi da una presunta minaccia da parte della Russia. Come ha riportato il settimanale Pagina 99, il governo svedese ha fatto un piccolo strappo alla storica politica di neutralità e ha incrementato la propria spesa militare di 8,1 miliardi di corone, circa 850 milioni di euro.

Già nella scorsa primavera Stoccolma aveva stanziato ben 500 milioni di euro a disposizione del ministero della Difesa, pochi mesi fa poi era stato reintrodotto il servizio militare, con non poche polemiche tra i le forze di sinistra in Parlamento.

A scatenare le preoccupazioni degli svedesi sono state le ultime manovre militari decise da Vladimir Putinproprio in casa loro. Nella enclave russa di Kaliningrad, il Cremlino ha installato nuovi missili Iskander, ufficialmente a scopo difensivo. Il raggio d’azione dei razzi però non fa dormire sonni tranquilli ai governanti svedesi, visto che quei missili possono colpire anche Stoccolma.

via Libero

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post