News

Il ricatto del tedesco Weber contro Orban: ‘si scusi e appoggi l’Università di Soros’

BERLINO – Viktor Orban deve interrompere immediatamente la campagna anti-Ue avviata nelle scorse settimane: è questa una delle tre condizioni che il leader del Ppe, Manfred Weber, pone al premier ungherese, stando a un’anticipazione della Bild in uscita domani.

“Orban deve muoversi e mostrare il suo apprezzamento per i valori del Ppe”, afferma. Weber chiede che Orban fermi subito la campagna contro Bruxelles, si scusi con i colleghi di partito e faccia restare a Budapest l’università Ceu di Georg Soros. “Ci sono questioni decisive, che toccano i principi democratici e lo stile politico”, afferma Weber al tabloid.

Il candidato alla Commissione Ue del partito popolare chiede quindi che “entro questo mese” si faccia chiarezza: Orban deve “fermare subito e in modo definitivo la campagna contro Bruxelles”, scusarsi con i colleghi del Ppe e assicurare la permanenza della Ceu di Soros – bersaglio di una feroce campagna del premier ungherese degli ultimi anni – a Budapest. Weber chiarisce che questo è “un ultimo tentativo” per “trattenere Orban e Fidesz nel Ppe”. I valori dei democristiani “non sono trattabili”. ansa europa

via ImolaOggi