LA BCE HA PAURA: PROROGATO SENZA UNA DATA DI TERMINE, IL QE (EURO IN BILICO)

FRANCOFORTE – La paura che l’euro tracolli, se venisse bloccato l’acquisto di titoli di stato da parte della Bce, è forte. Così la decisione della Bce di prolungare il piano di acquisti di titoli di altri 9 mesi, seppure con il ritmo mensile dimezzato a 30 miliardi di euro, è stata raggiunta con un ”ampio consenso” in seno al Consiglio direttivo. Lo si riscontra nei verbali della riunione che si è svolta lo scorso 26 settembre, pubblicati oggi dalla stessa Bce. Alcune divergenze di vedute ci sono state in merito alla fase successiva del Qe. Secondo questo documento (minute) alcuni componenti del direttorio – i verbali omettono di indicare chi abbia votato o argomentato cosa, né indicano i numeri di eventuali voti – avrebbero voluto che venisse indicata una data per la fine degli acquisti di titoli. La maggioranza ha invece preferito lasciare aperta questa strada. E’ evidente la paura che finito il QE l’eurozona si sbricioli, sotto il peso di economie divergenti.

POTREBBERO INTERESSARTI: