News

LA BORSA DI MILANO ”SVETTA” IN EUROPA, E’ LA MIGLIORE. SMENTITI I CATASTROFISTI

MILANO – Piazza Affari si posiziona in testa alle Borse europee in una seduta positiva per tutto il Vecchio Continente, che come l’Asia beneficia dell’onda lunga delle prove di pace con cui Usa e Cina stanno cercando di seppellire la guerra commerciale che le contrappone. Il Ftse Mib sale dell’1,6% davanti a Francoforte (+1,4%), Parigi (+1,3%) e Londra (+0,8%), nonostante i dati deludenti sul comparto manifatturiero italiano, che ha visto l’indice pmi scendere ai minimi da quattro anni. Il clima piu’ disteso sui mercati agevola anche lo spread Btp-Bund, che scambia a 288 punti base.

Sui listini si mettono in luce i titoli del lusso e delle auto, in scia all’allentamento delle tensioni commerciali. A Milano corrono Moncler (+5,4%), Fca (+4,7%), grazie anche ai dati sulle immatricolazioni Usa, Cnh (+4%). Bene anche i bancari nel giorno dei risultati dello stress test: Banco Bpm avanza del 3,7%, Bper del 2,9%, Mps del 2,8% e Unicredit del 2,3%

via Il Nord