LA FLOTTA RUSSA DEL MAR NERO PRONTA PER ESERCITAZIONI MISSILISTICHE AL LARGO DELLA COSTA DELLA SIRIA IN VISTA DEL VERTICE TRUMP-PUTIN

La Russia fornisce soltanto un promemoria amichevole  circa le sue capacità missilistiche e aeronavali nell’area del Mediterraneo orientale.

Secondo l’ultimo “Notice to Airmen” ( NOTAM ), la task force mediterranea della Marina russa ospiterà esercitazioni navali al largo della costa della Siria per diverse settimane. Il punto di partenza dell’esercitazione navale inizierà l’11 luglio, appena cinque giorni prima di quando i presidenti russi e statunitensi Vladimir Putin e Donald Trump si incontreranno nella capitale finlandese di Helsinki per discutere della complicata situazione in Siria.
L’ubicazione dell’esercitazione da guerra sarà nel Mediterraneo orientale tra la costa siriana e la parte meridionale di Cipro attraverso il porto di Tartus, che sarà riservato per 10-20 navi da guerra che effettueranno esercitazioni missilistiche dall’11 al 12, al 18, 19 luglio, 25 e 26, ha riferito l’ agenzia di stampa russa TASS .

Durante l’esercitazione, lo spazio aereo verrà chiuso dalle 10:00 alle 18:00, ora di Mosca. Il NOTAM ha affermato che la Repubblica turca di Cipro del Nord è “l’unica autorità legittima e competente a fornire coordinamento del traffico aereo e informazioni aeronautiche entro i limiti dello spazio aereo consultivo”.

Il fatto rilevante è quello che le navi da guerra della Marina Russa condurranno esercitazioni missilistiche con una varietà di armi con guida di precisione. In particolare, la fregata russa Admiral Essen, una fregata con capacità missilistica della classe dell’ammiraglio Grigorovich – di base nella flotta del Mar Nero a Sebastopoli, armata con il sistema missilistico Kalibr (nome in codice NATO: “Sizzler”) parteciperà all’esercitazione.
Citato dalla TASS, l’ufficio stampa della flotta russa del Mar Nero ha riferito il 18 giugno, che le corvette di classe Buyan Grad Sviyazhsk e Veliky Ustyug, armate di sistemi missilistici Kalibr, hanno iniziato il loro viaggio verso il Mar Mediterraneo, partite dalla base russa da Sebastopoli.

Con una forza navale che Include  una dozzina o più di navi da guerra russe provenienti principalmente dalla flotta del Mar Nero che si riuniscono al largo della costa siriana per futuri lanci missilistici, prima del vertice di Trump-Putin, sembra che Mosca stia mandando alla CIA e al Pentagono un severo avvertimento se i rapporti dopo il summit dovessero vacillare.

Navi russe in Mediterraneo

Speriamo che questo non accada perché il desiderio manifestato da Trump di rimuovere le forze statunitensi dalla Siria prima di ottobre gli permetterà di dichiarare la proverbiale “Missione compiuta”, avendo  sconfitto il Daesh o Stato Islamico per le imminenti elezioni a medio termine degli Stati Uniti .

Nota: Le esercitazioni russe mandano anche un ulteriore messaggio della Russia agli USA ed ai loro alleati in Siria: le forze Russe  rimangono  ben posizionate in Siria a difendere il governo di Damasco, con il presidente Assad che resta  ben saldo al potere, dopo oltre sette anni di tentivi della coalizione USA di cambiare il regime e smembrare il paese.

Notate bene che il piano di USA-Israele-Arabia Saudita in Siria è fallito e gli anglo sionisti possono farsene una ragione anche  dando fiato alle trombe della loro propaganda per affermare che anche questo sia stato un “successo” della politica americana. Tutto il mondo ha visto chi ha causato questa guerra e l’enorme bilancio di morte e distruzone apportato contro il popolo siriano.

Fonte: Russia Insider

Traduzione e nota: Luciano Lago

via Controinformazione

POTREBBERO INTERESSARTI: