LA RUSSIA LANCIA L’ALLARME: ‘LA COREA DEL NORD COLPIRÀ GLI STATI UNITI’

Commento

Secondo quanto riferisce un giurista russo il regime di Pyongyang sarebbe in procinto di effettuare un altro lancio di un missile intercontinentale. Anton Morozov, membro della Commissione Affari Esteri della Duma, durante un viaggio in Corea del Nord insieme ad altri due giuristi, ha riferito che i nordcoreani “stanno preparandosi per un nuovo test di un missile a lungo raggio. Ci hanno anche fornito i calcoli matematici che proverebbero che il missile sarebbe in grado di colpire gli Stati Uniti occidentali”.

La delegazione russa, secondo quanto riferito dall’ambasciata, era in visita ufficiale nella capitale della Corea del Nord tra il 2 ed il 6 di questo mese per discutere di accordi di cooperazione bilaterale tra i due Paesi. Morozov avrebbe anche riferito che a Pyongyang si respira un clima “belligerante” forse riferendosi alle esercitazioni che spesso vedono coinvolta anche una larga fetta della popolazione civile, come abbiamo già avuto modo di dire parlando della capacità di Pyongyang di mettere in atto un attacco con armi chimiche.

Se quanto detto da Morozov fosse confermato questo ennesimo lancio (l’ultimo è del 15 settembre) andrebbe a minare il fragile tentativo di trattativa che sembrerebbe essere stato messo in atto recentemente, come lasciano trapelare le parole del Segretario di Stato Tillerson quando ha affermato la settimana scorsa che Washington è in contatto diretto con Pyongyang per cercare una possibile via di “de-escalation”.

La fonte della notizia, riportata anche da Reuters, è il quotidiano online Sputnik News, conosciuto per essere molto vicino agli ambienti del Cremlino ma anche noto per essere incappato in qualche “scivolone”. Ciononostante potrebbe essere possibile che la Corea del Nord effettui un lancio missilistico in concomitanza dell’anniversario della fondazione del partito comunista nordcoreano che si terrà il prossimo 10 ottobre.

A riportarlo sono anche fonti sudcoreane: il Consigliere per la Sicurezza Nazionale di Seul, Chung Eui-yong, ha affermato il 28 settembre scorso che ci si aspetta un “atto dimostrativo” di Pyongyang tra il 10 ed il 18 di ottobre.

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post