News

LEGA E M5S NON CEDONO: “ALL’ECONOMIA SAVONA PER RICONTRATTARE CON UE”

Di Maio conferma: “Savona tra i nomi proposti per l’Economia”. E Salvini: “Andrà in Europa a ricontrattare i trattati”

Nonostate l’irritazione di Sergio Mattarella per l’irritualità con cui Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno compilato la lista dei ministri prima che venisse nominato il premier, i leader di M5S e Lega non cedono su Paolo Savona, l’economista anti euro che ieri si è dimesso dal fondo internazionale che presiedeva per “sopravvenuti impegni pubblici”.

“Con Salvini e la Lega siamo perfettamente allineati ma è chiaro che adesso c’è il lavoro che passa tra il presidente incaricato e il Quirinale”, ha detto Luigi Di Maio, “Stiamo cercando i migliori profili per riuscire a portare questo Paese al cambiamento: tra i nomi c’è sicuramente quello del professor Savona”.

Quasi contemporaneamente, durante una lunga diretta Facebook, è Matteo Salvini a ribadire che l’economista resta in corsa. “È una personalità specchiata, riconosciuta e apprezzata e forte della sua sapienza può ai tavoli europei non a far casino ma a rimettere in moto un motore che altrimenti è fermo e a ridiscutere, a ricontrattare norme, vincoli e regolamenti per il bene dei cittadini italiani”, ha detto il segretario del Carroccio, “Qual è il difetto del professor Savona, onestissimo e dignitosissimo professore che vorrebbe mettersi a disposizione del suo Paese che pare abbia avuto in passato dubbi sull’Euro? Domando a me stesso se ha un senso il voto libero, democratico e sovrano degli italiani. Se questo voto va rispettato quale è il problema?

via Il Giornale