LEMONSODA E ORANSODA ADDIO. COLPO BASSO ALL’ITALIA: CHE FINE FANNO ADESSO LE NOSTRE BIBITE

Commento

Il gruppo Campari ha venduto Lemonsoda per 80 milioni alla Royal Unibrew, una società produttrice di bevande con sede in Danimarca. Il business ceduto comprende le bevande gassate analcoliche a base di frutta Lemonsoda, Oransoda, Pelmosoda e Mojito Soda, raggruppate sotto il marchio Freedea, e i marchi Crodo, ad esclusione però del Crodino. Oltre ai marchi, va ai danesi pure il sito produttivo e di imbottigliamento situato a Crodo, nel Verbano, la sorgente d’ acqua e il magazzino. Al 31 dicembre 2016, il perimetro di marchi ceduti ha registrato vendite nette per 32,8 milioni e un margine di contribuzione dopo le spese per pubblicità e promozioni di 6,3 milioni.

loading...

L’ Italia costituisce il mercato principale per i brand, con un peso dell’ 84,3% delle vendite. Nell’ ambito della transazione Campari e Royal Unibrew hanno stipulato un accordo pluriennale, in base al quale i danesi continueranno a produrre alcune bevande di proprietà della Campari, attualmente imbottigliati nello stabilimento di Crodo.

via Libero

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post