L’FMI VUOLE IL TAGLIO ULTERIORE IN GRECIA DI PENSIONI E STIPENDI

Commento

Il Fondo monetario internazionale sta continuando a discutere a Bruxelles con i partner europei ma non riesce a pronunciarsi su una tempistica di un potenziale accordo che porterebbe l’Fmi a partecipare al piano di aiuti lanciato alla Grecia dall’Ue. Lo ha detto Gerry Rice, portavoce del Fondo. Parlando nel consueto briefing bisettimanale con la stampa, Rice ha spiegato che ”ci sono stati progressi” ma che serve ”lavorare ulteriormente per colmare le divergenze”. L’Fmi da tempo chiede ad Atene riforme, specialmente il taglio delle pensioni e l’ulteriore riduzione degli stipendi nel mercato del lavoro, e ai partner Ue un taglio del debito greco. Riconoscendo che ai partner greci e Ue ”piacerebbe che il Fondo sia coinvolto” nel programma di aiuti, Rice ha spiegato che si sta ”lavorando sodo” per risolvere la situazione ”il piu’ velocemente possibile” per il raggiungimento di un accordo. Ma la Grecia h detto no alle pretese dell’Fmi e la Ue no al taglio del debito greco. E’ stallo.

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post