News

L’ULTIMA DELLA FEDELI: TUTTI PROMOSSI ALLE SUPERIORI

“Limitare, anche con forma di moratoria, le bocciature che non sono efficaci in termini di riuscita e di sostegno alla motivazione”

Un Paese di asini. Ecco il destino che ci riserva la Buona scuola targata Fedeli. Perché l’ultima pensata della Ministra (“mi chiami ministra, non è difficile”) della scuola “più migliore” è quella di non bocciare più nessuno alle superiori. Per evitare che i ragazzi, demotivati, mollino e vadano a fare altro (cosa, non è chiaro, visto che di lavoro non ce ne è). Quindi, meglio somari sui banchi di scuola che a spasso a bighellonare.

È questo il senso dell’ultima circolare del Miur. Gli espertoni della Fedeli hanno scoperto che la “dispersione scolastica” in Italia è del 13,8%, dato del 2016. La soluzione? “Limitare, anche con forma di moratoria, le bocciature che non sono efficaci in termini di riuscita e di sostegno alla motivazione”. Decodificato, tutti promossi, poco importa se ignoranti o svogliati. Del resto, che in questo Paese il merito e il valore non siano riconosciuti, ormai è palese. Altrimenti perché le nostre menti migliori scapperebbero all’estero?

Ma non deve stupire più di tanto, questo modus operandi suggerito per le Superiori. In fondo la Fedeli ha già imposto di promuovere per decreto nella scuola dell’obbligo: elementari e medie. Perché le Superiori, con relativo esame di “maturità”, dovrebbero fare la differenza?

via Il Populista