NELLA GRECIA OCCUPATA DALLA TROIKA SI MUORE A 90 ANNI PER CERCARE DI RISCALDARE LA CASA

Commento

Una donna di 90 anni è morta per l’incendio generato dalla “bottiglia di acqua elettrica” utilizzata per riscaldare l’abitazione.

L’incendio è scoppiato domenica a mezzanotte in un appartamento al 2 ° piano di Neapoli, Salonicco. Lo riporta il blog Ktg, una delle migliori voci dalla Grecia nel racconto dramma sociale del paese sotto occupazione della Troika.

I vicini che hanno visto fumo spesso uscire dall’appartamento hanno chiamato il Servizio di Fuoco. Quando sono arrivati, ??il ??fuoco si era quasi del tutto estinto da solo, ma la donna anziana era morta, probabilmente dopo aver inalato i fumi tossici.

Secondo i media locali, il fuoco è scoppiato per un cortocircuito della ‘bottiglia d’acqua’ elettrica. La crisi economica degli ultimi anni ha costretto sempre più persone a utilizzare mezzi alternativi per le loro case, evitando i costi elevati per il riscaldamento tradizionale.

Anche questa è la Grecia sotto occupazione della Troika. Il tutto rigorosamente censurato dai media chiaramente.

via L’Antidiplomatico

 

loading...
LEGGI ANCHE:

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI

Commenti per questo post