PUTIN: “NON RIDARÒ MAI LA CRIMEA ALL’UCRAINA”

Annessa a Mosca nel 2014, oggi Vladimir Putin afferma che non resituirà mai la Crimea all’Ucraina

Leggiamo su Il Giornale:

Nesuno sconto e nessun ripensamento da parte di Vladimir Putin. Il presidente russo fa sapere che non ridarà mai indietro la Crimea all’Ucraina.

“Cosa? È impazzito?”, ha risposto al giornalista che, nel corso di un documentario diffuso oggi, gli chiedeva se ci fossero delle circostanze in cui potrebbe essere pronto a restituire la Crimea. “Queste circostanze non ci sono e non ci saranno mai”, ha detto il leader del Cremlino nel documentario (intitolato “Putin”) che è stato pubblicato sugli account sui social network del noto conduttore tv pro Cremlino Dmitry Kiselev, in vista delle presidenziali del 18 marzo.

Com’è noto la Russia annesse la Crimea nel 2014, sottraendola all’Ucraina e dando sostegno ai ribelli filorussi, dopo che in Ucraina una rivolta popolare sostenuta fortemente dall’Occidente aveva cacciato il governo pro Cremlino dell’ex presidente Viktor Yanukovych. L’annessione della Crimea portò a sanzioni contro la Russia da parte di Unione europea e Sati Uniti. Nel documentario – prodotto dal giornalista Andrei Kondrashov, portavoce della campagna di Putin – compaiono interviste a diversi alleati del leader russo, compresi l’ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder e il violoncellista suo amico d’infanzia Sergei Roldugin.

In un’intervista all’emittente Usa Nbc Putin aveva suggerito che possano essere stati ucraini, tatari o ebrei a interferire nelle elezioni presidenziali Usa del 2016, ma non il Cremlino. “Perché avete deciso che le autorità russe, me incluso, hanno dato un permesso di fare questo?”, ha chiesto Putin. “Che succede se sono russi? Ci sono 146 milioni di russi. Quindi cosa? Non mi interessa. Non mi potrebbe interessare meno… non rappresentano gli interessi dello Stato russo”. Ed ha aggiunto: “Forse non sono neanche russi ma ucraini, tatari o ebrei, ma con la cittadinanza russa, che dovrebbero anche essere controllati; forse hanno doppia cittadinanza o la green card; forse gli Usa li hanno pagati per questo. Come potete saperlo? Neanche io lo so”.

via Il Giornale

POTREBBERO INTERESSARTI: