STATI UNITI, LA MINACCIA ALL’ITALIA: “NON TOCCATE LA RUSSIA”. VOGLIONO DECIDERE IL NOSTRO GOVERNO

“L’Italia non può togliere le sanzioni alla Russia senza subire gravi conseguenze“. Kurt Volker, inviato speciale dell’amministrazione Trump per l’Ucraina, in una intervista a La Stampa, ci minaccia: “Sono misure europee, non italiane. Non rispettarle provocherebbe prima di tutto un problema con Bruxelles”.

Insiste Volker: “La Russia non ha rispettato l’obbligo di applicare l‘accordo di Minsk e ristabilire la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina, dove è in corso una guerra in cui la gente muore. Poi ha fatto altre cose, come l’attacco con i gas nervini in Gran Bretagna”.

Ergo, ragiona l’inviato di Trump, “togliere le sanzioni sarebbe esattamente il segnale sbagliato da dare. Dobbiamo garantire che le sanzioni restino in vigore, e magari vengano rafforzate, a causa delle azioni russe”. E secondo lui c’è un secondo elemento: “L’Ue si è accordata sul quadro e il contenuto delle sanzioni: se l’Italia non le applicasse avrebbe un problema prima di tutto con Bruxelles. Ciò mi rende ottimista, nonostante le posizioni prese dalla Lega, perché sul piano pratico l’Italia non può togliere le misure senza che ci siano gravi conseguenze”. E questo suona proprio come un avvertimento.

via Libero

POTREBBERO INTERESSARTI: