VUOL DIVENTARE UN PAESE MEMBRO DELL’UNIONE ECONOMICA EURASIATICA (EAEU)

La Moldova puo’ diventare un paese membro dell’Unione economica eurasiatica (Eaeu) anzichè della Ue. Lo ha detto il presidente moldavo in un’intervista rilasciata all’emittente ”Bielorussia 1”, secondo cui aderire all’unione sarebbe una decisione giusta per Chisinau.

”Non escludo che un giorno saremo membri dell’Eaeu. Credo che sarebbe giusto per la Moldova”, ha detto Dodon, sottolineato tuttavia che tale decisione spetta esclusivamente al popolo moldavo.

”Noi terremo un referendum quando i tempi saranno maturi, le persone diranno come vedono il loro futuro”, ha detto Dodon secondo cui se si votasse domani la maggioranza dei cittadini moldavi voterebbe a favore dell’adesione all’Eaeu.

Secondo il capo dello stato l’apertura verso l’Unione eurasiatica aprirebbe delle prospettive importanti, soprattutto in termini di creazione di posti di lavoro, a differenza della Ue che imporrebbe solo vincoli.

Lo scorso marzo il presidente moldavo ha firmato un memorandum di cooperazione con l’Eaeu e durante i colloqui con l’omologo russo Vladimir Putin di gennaio ha espresso l’interesse di Chisinau ad aderire all’organizzazione come paese osservatore, soprattutto visto che l’Accordo di associazione siglato con l’Unione europea non ha soddisfatto le aspettative nazionali e ha causato delle perdite delle quote che la Moldova vantava sul mercato russo, oltre a un calo dell’export verso l’Ue.

L’Unione economica eurasiatica e’ un’organizzazione transnazionale finalizzata allo sviluppo di legami economici intraregionali e alla creazione di un libero scambio di beni tra i paesi membri: Russia, Kirghizistan, Kazakhstan, Bielorussia e Armenia.

Fonte: qui

POTREBBERO INTERESSARTI: